miércoles, 6 de octubre de 2010

PELLE DI GELSOMINO

Ancor ricordo tue occhi verdi
d'íntenso verde, come il mare,
cosí presenti in mia memoria
tanti ricordi in mio pensamento
e danno mi fanno, sol di pensare.

É  giá passato il tempo di nostra storia,
altri amori cercando stá.
¿ Gli á trovati? Penso di sí,
é per quello io non accetto
che la mia mente vicino a té.

Dimenticarti voglio, ma non, non posso,
eppur vorrei ancor vorrei...
Poter lasciar di pensare a té,
i pensatori dicono il tempo,
il passo dil tempo tutto lo fa
e cancella tutto il passato
pero tú sei in mia memoria...
Che mi fai danno con tue ricordi
é danno mi faccio sol di pensar.

¿ Perché non lascio chi mie sogni,
tua immágine e figura allontanarse di me?
é non posso che mi ansie
lascian di pensare a te.

Ancor, ancor ricordo tue occhi verdi
 é tua pelle di gelsomino
é  cosí presente in mia memoria
  d'il corto tempo insieme a te,
le speranze, cosí svanívano,
ánime é corpi allontanarsi
fino altri cammini, ed'altri destini,
ed'orizzonti che si sfumávano.

Perché non posso che mia mente
sall'ontani di tua memoria,
vorrei farlo, ma non, non posso
dimenticarti vorrei, ma non, non voglio
vorrei lasciar di pensare a te
ma, sempre ricordo quell'ócchi verdi
é tua pelle, color gelsomino.

Ed'ancor presente segui in mé,
questo chi passa non son spiegarlo, 
é tanto il tempo qui sensa te,
lo stesso tempo, tú senza mé
eppur vorrei dimenticarti e non posso.
.
¿ É questo amore? non, non lo credo,
al ricordare, danno mi faccio,
é dimenticarti, nulla potrei,
é giá passato piú dun' anno
é in mia memoria segui presente
é passato piú dun'anno 
é tu segui viva in mia mente.
.
Vorrei sfumarti di mie ricordi
e non ricordare quelli tempi,
ricordi tristi cosí vicini
presenti sono in mia memoria,
ed'unque potessi non vorrei
chil corto tempo chi ci siam amato
 fuggessi per semre di nostra storia.
.
Solo vorrei chi mia mente,
dimenticara tue occhi verdi
é tua pelle color gelsomino, 
no é giá parte della memoria,
se il mio cuor tuo non é.
.
¿Perché viva segui in mé?
Ma non , non no posso
cancellare , cancellare di mia mente,
tue occhi, tue occhi verdi...
É tua pelle color gelsomino.

Giuseppe Gennaro 1961/1965
Publicar un comentario